Zingarate Forum - Powered by vBulletin
  1. #1
    Zingar* ad honorem L'avatar di Sunshine
    Registrato dal
    Jan 2006
    Città
    Bergamo
    Messaggi
    641

    Stoccarda: aggiunto resoconto completo

    Ciao, sono appena tornata da Stoccarda dove ho visitato i mercatini di Natale. Ne vale la pena! Ho aggiornato la zingaguida, se avete bisogno di altre info non esitate...
    You are my sunshine, my only sunshine.
    You make me happy when skies are grey.
    You'll never know, dear, how much I love you.
    Please don't take my sunshine away.

  2. #2
    Zingar* ad honorem L'avatar di gerico.one
    Registrato dal
    Nov 2005
    Città
    chiavari
    Età
    5
    Messaggi
    1,980
    Si puo' dire tutto ma non che non hai la dote della sintesi..
    Se non scrivi niente e' difficile farti delle domande puntuali, io andro' a Febbraio.

    TI e' sembrata una citta' vivace dal punto di vista della nightlife o eri in coppia e non hai avuto modo di apprezzare?
    (Voltaire) * Il segreto per annoiare sta nel dire tutto. (da Discorso in versi sull'uomo)
    ** non scrivetemi in privato se non siete utenti storici

  3. #3
    Zingar* ad honorem L'avatar di Sunshine
    Registrato dal
    Jan 2006
    Città
    Bergamo
    Messaggi
    641
    Ciao, veramente non mi sono dilungata a scrivere un report completo perchè primo: sono pigra , secondo: tante volte leggo dei report "inutili" tipo di gente che sembra che abbia copiato paro paro da una guida turistica
    Comunque, per quel che riguarda la nightlife ci hai azzeccato: ero in coppia e andavo a letto presto. Devo dire però che la città mi è sembrata molto vivace, ristoranti e bar pieni all'ora di cena, affollamento nella zona dei cinema e dei locali notturni. Una bella atmosfera, sarà anche per il periodo, ma la città e i suoi abitanti mi hanno fatto un'ottima impressione. Quasi nessuna difficoltà con la lingua, i giovani parlano inglese e chi non lo sa si sforza lo stesso per farsi capire. Nelle due stube in cui ho mangiato il menù non era tradotto in inglese ma mi è stato tradotto al momento con tanto di spiegazioni accurate.
    You are my sunshine, my only sunshine.
    You make me happy when skies are grey.
    You'll never know, dear, how much I love you.
    Please don't take my sunshine away.

  4. #4
    Zingar* ad honorem L'avatar di Sunshine
    Registrato dal
    Jan 2006
    Città
    Bergamo
    Messaggi
    641

    Stoccarda: resoconto completo

    Volo: TuiFly Orio al Serio – Stoccarda delle 17.40 prenotato a luglio € 54 a persona. Volo in perfetto orario.

    Spostamenti: dall’aeroporto di Stoccarda all’hotel abbiamo utilizzato 2 corse del biglietto da 4 corse 3 zone tariffa € 11,45. Le altre 2 corse le abbiamo usate al ritorno. La stazione delle S-bahn (S2 oppure S3 direzione Haupbahnof) è direttamente sotto l’aeroporto e in circa 30’ minuti siamo arrivati in centro. La domenica mattina abbiamo acquista un altro tkt da 4 corse 3 zone a € 11,45 per recarci a Esslingen. Attenzione che la domenica l’S-bahn per Esslingen (mi sembra S1) c’è ogni mezz’ora, controllate gli orari onde evitare di perdere tempo.
    C’è la possibilità di acquistare tkt giornalieri, di gruppo e anche turistici da tre giorni (dietro presentazione della prenotazione hotel) ma siccome il sabato abbiamo girato a piedi il centro nessuna di queste soluzioni faceva al caso nostro.

    Hotel: abbiamo soggiornato al Museumstube in Hospitalstrasse 9, www.museumstube.de, zona centralissima ma senza casino all’uscita della S-bahn “Stadmitte”. Doppia senza bagno in camera e senza colazione € 47 a notte. Camere pulitissime, arredamento nuovo.

    Stoccarda
    La prima sera per evitare sbattimenti abbiamo mangiato al ristorante appunto Museumstube che sta al piano terra dell’hotel: Gulasch, Spazle, Wurstel e altre ghiottonerie accompagnate da due mezzi litrozzi di birra per € 23 in due. Dopo la cena siamo usciti barcollando (per la quantità di cibo ingurgitata) e abbiamo fatto un giro rapido ai mercatini, notando con piacere che anche i negozi erano aperti (fino alle 22) poi nanna.

    La notte non è passata benissimo perché il mio moroso, invece di abbassare il riscaldamento della camera, l’ha alzato al massimo, con conseguente risveglio all’alba completamente disidratati e soluzione drastica di apertura della finestra nonostante il freddo.

    La mattina del sabato, dopo aver fatto colazione in uno dei tanti panettieri tipicamente tedeschi a self service con ogni ben di Dio, ci siamo tuffati nello sfrenato shopping natalizio (va bè, un paio di jeans e un maglione) lungo la Koningstrasse, la lunghissima via che congiunge la stazione alla Markplatz, dove si trovavano molte delle casette del mercatino di Natale. Sulla via sono presente tutte le catene internazionali e anche dei grandi magazzini dove trovare veramente di tutto. Fra l’altro in qualche negozio c’erano già i saldi, quindi era possibile fare degli affari.

    A pranzo ci siamo recati alla Weinhause Stetter In Rosenstrasse, 22,nel quartiere detto “dei Fagioli” dietro la stazione una delle Weinstube più antiche che propone oltre 600 tipi di vino, dove abbiamo mangiato due piatti tipici di Stoccarda con carne, lenticchie, salsiccette varie e gli immancabili spatzle accompagnati da vino rosso, sempre stoccardese, per la modica cifra di € 20 in due. Rinfrancati dal rosso che, nonostante la latitudine, bastonava di brutto, ci siamo rituffati nello sfrenato shopping natalizio (un CD da Saturn). La Koningstrasse era affollatissima, i negozi pure, un’atmosfera di festa pazzesca, tutti allegri e gioviali, grazie anche al gluwein ovvero vinbrulè che scorreva a fiumi.

    Arrivati nella Markplatz ci siamo dedicati al mercatino di Natale: io ne ho visti diversi, fra cui Monaco, Salisburgo, Bolzano ma devo dire che questo li batte tutti, sia per la quantità di casette, sia per la varietà degli articoli proposti, sia per le decorazioni. In particolare ogni casetta di legno aveva il tetto decorato in maniera personalizzata: presepi, renne, personaggi delle fiabe, re magi, babbi natale.. uno spettacolo!! Oltre che nella Marktplatz, il mercato di “allunga” anche verso la Schllosplatz, la piazza del castello nuovo. Qui c’è un’area dedicata ai bambini con pista di pattinaggio, giostre e un plastico gigante dei trenini con trenino di legno per bambini che l’attraversava.

    Verso sera ci siamo fermati a mangiare in un kebab dove c’era la possibilità di sedersi all’interno e abbiamo preso un kebab gigante, delle dimensioni di una pizza arrotolata con un nome che non avevo mai sentito tipo yofka a € 3,80, ma vi giuro, era grande il doppio di un kebab nornale! Quindi ci siamo ributtati sull’alcol, fermandoci in una casetta dove servivano gluwein e ringalluzziti dalle abbondanti libagioni siamo andati in stazione con l’obbiettivo si salire sulla torre con mega simbolo Mercedes girevole, da cui pare che si goda un bel panorama del centro della città: purtroppo non siamo stati in grado di trovare l’accesso alla torre, nonostante ci fosse altra gente sopra..sarà stato l’alcool? Boh!

    Esslingen
    Esslingen merita una visita al di là dei mercatini di Natale perché si tratta di un centro medioevale ben conservato che contrasta fortemente con Stoccarda, dove non c’è quasi nulla di antico, a causa dei bombardamenti subiti durante la seconda guerra mondiale. E’ un must per gli amanti delle case a graticcio, ce ne sono moltissime. Comunque tornando al discorso mercatini, se ci andate alla domenica mattina non arrivate prima delle 11.30 (come abbiamo fatto noi) perché è dopo quell’ora che aprono tutte le casette. La particolarità dei mercatini è che parte delle casette è ispirata al medioevo, sia negli articoli venduti, sia nell’abbigliamento di coloro che vendono, sia per la presenza di artigiani che lavorano mostrando le loro abilità; ci sono anche casette “tradizionali” e devo dire che i prezzi erano leggermente superiori a quelli di Stoccarda.
    Anche a causa della pioggia che aveva iniziato a cadere, alle 12.30 abbiamo ripreso la S-bahn per tornare a Stoccarda dove abbiamo mangiato ai mercatini il Brauwurster da mezzo metro a € 3,90, abbiamo fatto gli ultimi acquisti e dopo un ultimo Gluwein abbiamo recuperato i bagagli e siamo andati in aeroporto. Volo di ritorno puntualissimo.

    Conclusioni:Il nostro è stato un viaggio dedicato a shopping e relax. Mi ero informata per visitare il museo delle Mercedes o della Porche, ma visto il poco tempo a disposizione abbiamo dovuto desistere. Sarà per un’altra occasione, sempre che la TuiFly rimetta in autunno il volo che a marzo toglierà! Stoccarda ci è piaciuta moltissimo, idem dicasi per i suoi abitanti sempre cortese e disponibili nonostante io non parli una parola di tedesco.
    You are my sunshine, my only sunshine.
    You make me happy when skies are grey.
    You'll never know, dear, how much I love you.
    Please don't take my sunshine away.

Discussioni simili

  1. Ora siamo al completo!!
    Da triskele1975 nel forum Mi presento...
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 21-03-11, 19:34
  2. Volo Andata in ritardo di 8 ore, pacchetto completo!!!
    Da GALLOLUPO nel forum Fregature in viaggio
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 12-01-10, 16:09
  3. ASIA 2007, TRANSIBERIANA: Transmongolica + Cina (COMPLETO!)
    Da albert nel forum Esperienze di viaggio
    Risposte: 61
    Ultimo messaggio: 09-07-08, 19:39
  4. Skype e 166 (o numerazioni a valore aggiunto)
    Da Capitan Nemo nel forum Viaggiare a...
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 02-05-06, 13:39
  5. Nel 2005 è Southwest la low cost che ha aggiunto più voli
    Da Ago nel forum Compagnie aeree low cost
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 31-01-06, 13:36